LA MIA PRIMA VOLTA…A CORRERE

La mia prima volta è stata all’età di 28 anni se non sbaglio. Dopo mesi e mesi passati ad allenarmi sul tapis roulant decisi una calda domenica di ottobre, di correre per la strada. Il mio quartiere allora non era per nulla organizzato per chi amava uno sport di questo genere. Strade impervie, salite, traffico. Nonostante questo, e forse proprio grazie a queste difficoltà e alla voglia di superarle, i km aumentavano sulle mie gambe.

La mia prima volta speciale, è stata però la ripresa dopo la maternità. Non potrò mai scordare quelle emozioni. Il mio secondo figlio, Mattia, era nato da 7 mesi. A dire la verità la voglia di riprendere a correre c’era già da tempo, ci pensavo e ripensavo. Ma poi niente.

Dentro ti me mi facevo mille domande, “Chiara! Prima o poi devi ricominciara a correre“, “Chiara! Devi correre se vuoi dimagrire un po’ e ritornare in forrma!

Un giorno però scattò la scintilla. Una mia amica parlando al telefono mi disse che ero una folle a pensare di voler riprendere la corsa e le gare podistiche a cui mi dedicavo regolarmente prima della nascita dei miei figli.

Ritorno a correre

Non l’avesse mai detto….Quelle parole bruciarono nella mia mente come una sfida.

Prima di tutto, ci vogliono delle scarpe nuove, non uno bensì due, un pario per gli allenamenti e un altro paio per le gare. Un orologio nuovo per misurare il tempo e poi delle cuffie wireless per sentire la musica.

Detto Fatto! In effetti quando c’e’ da comprare mi bastano 2 secondi.

Iniziai subito gli allenamenti sulla pista ciclabile del lungotevere, ritrovando una serenità ed una nuova consapevolezza che prima mi era sconosciuta.
Passo dopo passo, tornai a percorrere i 10km. La distanza giusta per poter riprendere le competizioni che tanto amavo fare negli anni precedenti.

La scommessa

Insomma…..Alla fine la mia amica la sua scommessa l’ha persa. La mia invece è ancora in corso. Si chiama 42.195km è la Maratona e solo tra qualche mese vi saprò dire come sarà andata a finire!