Correre sotto la pioggia: il dilemma di tutti i runner

correre sotto la pioggiaChiunque corra, dal principiante all’esperto, in questo periodo dell’anno, deve affrontare il momento più difficile. Uscire per correre sotto la pioggia e il vento gelido, ma può essere un’esperienza molto divertente.

In Primavera, spesso a giornate soleggiate si alternano giornate di pioggia e vento che possono risultare un sgradevole imprevisto per chi aveva preventivato di allenarsi all’aperto, con percorsi e tempistiche gia’ studiate. In realtà, salvo violenti temporali. nulla vieta di correre anche durante una giornata di pioggia, non a caso tantissimi podisti si allenano outdoor anche durante i mesi invernali.

Il problema è fare il primo passo, essere consapevoli che non è da tutti uscire, e bagnarsi solo per seguire un programma di allenamento.

Vi lascio immaginare mio marito cosa mi dice quando fuori diluvia, fa un freddo cane, e io gli dico “amore, sto andando a correre”..

ripetute corsa per andare piu' veloce in garaC’è qualcosa di estremamente saggio in quella follia. Qualcosa che meriterebbe d’essere colto e messo al servizio della vita. Signori, tutto questo è il Runner!

Chi ama la corsa, come tutti, ha le sue preferenze in fatto di clima. Il maratoneta, ad esempio sa bene che umidità, temperatura, vento o pioggia influenzano in modo significativo le prestazioni. Nella rincorsa al proprio personal best, ogni appassionato ha dunque in mente un’idea ben precisa di quali dovrebbero essere le condizioni ideali per correre.

Correre sotto la pioggia: i consigli utili

Eppure, chi si allena in vista di una prova così impegnativa non aspetta la giornata perfetta per infilarsi le scarpe e uscire in strada; semplicemente accetta ogni clima per quello che è; il running sotto la pioggia è impegnativo ma nulla spaventa il Runner. Anzi.

Facendo di necessità virtù, egli gode delle situazioni più difficili; in un certo senso si compiace della sua capacità di scorgere, in quello che per i più è solo “brutto tempo”, il “tempo giusto” per fare ciò che ama.

Il rumore dei passi che si susseguono sul selciato, in fondo, sembrano suggerirci la stessa idea: senza bisogno di troppe parole, essi ci ricordano che la felicità non sta nelle cose, nei risultati, nei tempi dell’orologio, ma nella capacità di far pace con noi stessi, col nostro tempo, con la nostra vita.

L’autunno è la stagione delle piogge ma un vero runner non si fa scoraggiare da un po’ d’acqua, anzi sono in tanti coloro che amano correre con la pioggia e che non rinuncerebbero mai a questo tipo di esperienza.

Corsa sotto la pioggia: devi prendere delle precauzioni

Con il passare del tempo la corsa è diventata lo sport che va più di moda, forse perchè è uno sport alla portata di tutti o forse perchè basta poco per farti travolgere da una passione immensa.

Puoi essere un Runner sia se corri 5 km sia se ne corri 10, ma ti posso assicurare che appena ti metti le scarpe ai piedi e fai i tuoi primi km, la passione sarà cosi’ tanta che in poco tempo ti troverai a fare una mezza maratona e poi anche una maratona.

Per far ciò non puoi correre solo in estate quando c’e’ il sole, ma devi rispettare un programma di allenamento, sia se fuori fa freddo sia se diluvia. Adesso forse non puoi capirmi, appena cominci, quasi non fai caso al tempo, quanto e’ tanta la voglia di metterti le scarpe ai piedi e andare in strada con il tuo coach o i tuoi amici runner.

Correre sotto la pioggia però è un po’ diverso, devi cioe’, prendere delle precauzioni per non trasformare l’allenamento sotto l’acqua in una sessione da incubo.

streachingCon il freddo e il vento può essere molto utile fare un po’ di streaching per scaldare i muscoli. 15 minuti di streaching e un po’ di riscaldamento possono bastare per predisporre il fisico ad un allenamento bagnato. Di fondamentale importanza per correre con la pioggia riveste l’abbigliamento: tecnico, traspirante e impermeabile.

Abbigliamento running pioggia

Per ripararti dall’acqua può bastare una giacca impermeabile ma questa deve essere traspirante, cosi’ come la maglietta indossata sotto, per evitare di sudare in modo eccessivo durante la sessione di allenamento. Poi, per ripararti gli occhi dalla pioggia puoi utilizzare un cappellino con visiera mentre per il freddo puoi ripararti le mani con dei guanti tecnici.

Quello che non deve mai mancare al runner, sia che tu sia principiante sia che tu sia esperto, è la cautela: correre sotto la pioggia è bello, divertente, ma se non stai attento può essere molto pericoloso.

Le superfici sono piu’ scivolose e finire per terra è più facile di quanto si possa pensare, quindi, fai attenzione a dove poggi i piedi. Stai attento alle auto e soprattutto, in caso di temporale, cerca riparo, possibilmente non sotto alberi isolati che son un bersaglio facile per i fulmini.